Condizioni di servizio

FONTI LEGISLATIVE
La vendita di pacchetti turistici, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale sia internazionale, è disciplinata – fino alla sua abrogazione ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 79 del 23 maggio 2011 (il “Codice del Turismo”) - dalla L. 27/12/1977 n° 1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV), firmata a Bruxelles il 23.4.1970 - in quanto applicabile - nonché dal Codice del Turismo (artt. 32-51) e sue successive modificazioni.

REGIME AMMINISTRATIVO
L'organizzatore e l'intermediario del pacchetto turistico, cui il turista si rivolge, devono essere abilitati all'esecuzione delle rispettive attività in base alla normativa amministrativa applicabile, anche regionale. Ai sensi dell'art. 18, comma VI, del Codice del Turismo, l'uso nella ragione o denominazione sociale delle parole “agenzia di viaggio", “agenzia di turismo", “tour operator", “mediatore di viaggio” ovvero altre parole e locuzioni, anche in lingua straniera, di natura similare, è consentito esclusivamente alle imprese abilitate secondo quanto indicato al comma I.

 

NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO
La nozione di pacchetto turistico è la seguente: "I pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze, i circuiti “tutto compreso”, le crociere turistiche, risultanti dalla combinazione, da chiunque ed in qualunque modo realizzata, di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario:
a) trasporto; b) alloggio; c) servizi turistici non accessori al trasporto o all'alloggio (omissis) ....... che costituiscano per la soddisfazione delle esigenze ricreative del turista, parte significativa del “pacchetto turistico” (art. 34 Cod. Tur.). Il turista ha diritto di ricevere copia del contratto di vendita di pacchetto turistico che verrà sottoscritto dalle parti e che costituisce titolo per accedere eventualmente al Fondo di garanzia di cui al successivo art. 21.

 

PRENOTAZIONI
La proposta di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo contrattuale, se del caso elettronico, compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal cliente, che ne riceverà copia. L'accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l'organizzatore invierà relativa conferma, anche a mezzo sistema telematico. L'organizzatore fornirà prima della partenza le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione scritta, come previsto dall’art. 37, comma 2 Cod. Tur. Ai sensi dell’art. 32, comma 2, Cod.Tur., nel caso di contratti conclusi a distanza o al di fuori dei locali commerciali (come rispettivamente definiti dagli artt. 50 e 45 del D. Lgs. 206/2005), l'organizzatore si riserva di comunicare per iscritto l'inesistenza del diritto di recesso previsto dagli artt. 64 e ss. del D. Lgs. 206/2005.

 

PREZZO
Il prezzo del pacchetto turistico è indicato nel programma da catalogo o programmi fuori catalogo successivamente intervenuti.

 

PAGAMENTI
All'atto della prenotazione dovranno essere versati un acconto pari al 25% della quota di partecipazione; il saldo dovrà essere versato entro 30 giorni dalla partenza.
Per le prenotazioni effettuate entro 30 giorni dalla partenza, dovrà essere versato l'intero ammontare al momento dell'iscrizione.

RECESSO-CESSIONE
In caso di rinuncia ai servizi prenotati l'organizzazione rimborserà al partecipante rinunciatario la somma incassata al netto delle penalità sotto indicate oltre agli oneri da sostenersi per l'annullamento dei servizi:
        Annullamenti pervenuti fino a 21 giorni lavorativi prima della partenza: 10% della quota di partecipazione.
        Annullamenti pervenuti fra i 20 e gli 11 giorni lavorativi prima della partenza: 30% della quota di partecipazione.
        Annullamenti pervenuti fra i 10 e i 3 giorni lavorativi prima della partenza: 75% delia quota di partecipazione.
        Nessun rimborso dopo tale termine.
È consigliata la stipulazione di una apposita assicurazione di annullamento viaggio.
Il viaggiatore che sia nell'impossibilità di usufruire del viaggio prenotato può cedere la propria prenotazione ad una persona che soddisfi tutte condizioni richieste per la fruizione del servizio, dopo averne informato Destinazione Biella a mezzo di lettera raccomandata, PEC o via fax, che dovranno pervenire entro e non oltre 4 giorni lavorativi prima della partenza, indicando le generalità del cessionario.

 

ANNULLAMENTO DA PARTE DELL'ORGANIZZAZIONE
L'organizzazione potrà annullare il contratto di viaggio per mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti (20 iscrizioni) o per cause di forza maggiore, dandone comunicazione al partecipante entro 7 giorni dalla partenza per i viaggi di più giorni, mentre per i viaggi in giornata 3 giorni prima della partenza. In caso di annullamento per mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti verrà rimborsato, entro 7 giorni lavorativi, l'importo già corrisposto dal cliente.

 

VARIAZIONI E MODIFICHE
Qualora esigenze superiori lo rendessero necessario, Destinazione Biella si riserva il diritto di sostituire alberghi, itinerari e/o località di soggiorno dandone comunicazione al partecipante.

 

REGIME DI RESPONSABILITÀ
L’organizzatore risponde dei danni arrecati al turista a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l'evento è derivato da fatto del turista (ivi comprese iniziative autonomamente
assunte da quest'ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere. L'intermediario presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dall'organizzazione del viaggio, ma è responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di intermediario e, comunque, nei limiti previsti per tale responsabilità dalle norme vigenti in materia.

 

OBBLIGO DI ASSISTENZA
L'organizzatore è tenuto a prestare le misure di assistenza al turista secondo il criterio di diligenza professionale con esclusivo riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto. L'organizzatore e l'intermediario sono esonerati dalle rispettive responsabilità (artt. 15 e 16 delle presenti Condizioni Generali), quando la mancata od inesatta esecuzione del contratto è imputabile al turista o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero è stata causata da un caso fortuito o di forza maggiore.

 

RECLAMI E DENUNCE
Ogni mancanza nell'esecuzione del contratto deve – a pena di decadenza - essere contestata dal turista durante il viaggio mediante tempestiva presentazione di reclamo affinché l'organizzatore, il suo rappresentante locale o l'accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio.
In caso di mancata contestazione nei termini previsti dal comma precedente, il risarcimento del danno sarà diminuito o escluso secondo la gravità della colpa del turista e l'entità delle conseguenze che ne sono derivate. Il turista dovrà altresì – a pena di decadenza - sporgere reclamo mediante l'invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, o altro mezzo che garantisca la prova dell'avvenuto ricevimento, all'organizzatore o all'intermediario, entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data di rientro nel luogo di partenza.

 

ASSICURAZIONE
A garanzia dell'esatto adempimento degli obblighi assunti verso i clienti in conformità alla CCV, Destinazione Biella ha stipulato apposita polizza FILO DIRETTO N. 6001004386/A in ottemperanza alle vigenti leggi.
È tuttavia facoltà del cliente, e consigliato dall'organizzazione stipulare polizze assicurative di assistenza turistica ed annullamento viaggio.

 

BAGAGLIO
Il bagaglio viaggia a rischio e pericolo dei partecipanti e Destinazione Biella non può in nessun modo dichiararsi responsabile per l'eventuale perdita o danno.

 

FORO COMPETENTE
Per ogni eventuale controversia sarà competente il Foro di Biella.

 

FORMALITÀ' DI DOGANA E DI POLIZIA
Il viaggiatore deve attenersi alla disposizione impartite dalle dogane, dalle autorità fiscali e di polizia od altre autorità amministrative, tanto per ciò che riguarda la propria persona, quanto per ciò concerne il controllo dei bagagli, colli a mano ecc... Deve essere munito di documento d'identità valido per l'espatrio (le indicazioni riportate nei singoli programmi sono riferite ai cittadini dell'Unione Europea). La Società non assume, di fronte al viaggiatore alcuna responsabilità nel caso in cui questi non attenendosi alle disposizioni di cui sopra venga fermato dalla polizia di frontiera in dogana.

 

CAUSE DI FORZE MAGGIORI
Scioperi, sospensioni per avverse condizioni atmosferiche, avvenimenti bellici, disordini civili e militari, sommosse, calamità naturali, saccheggi, atti di terrorismo.
Questi fatti ed altri simili costituiscono causa di forza maggiore e non sono imputabili ai vettori ed all'organizzatore. Eventuali spese supplementari sopportate dal partecipante, non saranno, pertanto rimborsate. Inoltre l'organizzatore non è responsabile del mancato utilizzo dei servizi dovuto a ritardi o cancellazioni dei vettori.

 

COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA
Ai sensi dell'alt 169 della legge n. 269 del 3 agosto 1998 - La legge Italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione ed alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all'estero.

 

VALIDITÀ: Dal 01/09/2017 - 30/08/2018

 

SCHEDA TECNICA
• Organizzazione tecnica: Aloha Viaggi SNC, Via Milano, 94 - 13900, Chiavazza (BI)
• Iscrizione al Registro delle Imprese: BI194714
• Quote: Le quote di partecipazione sono basate sulle tariffe, sui cambi e sui costi dei servizi in vigore dal 01/01/2017